Iscriviti alla Newsletter di Dario Silvestri

Financial Mentorship | Gli ostacoli interni da superare

;

Parlare di Financial Mentorship richiede per forza che si parli anche di un altro aspetto fondamentale, ovvero di quelli che io chiamo gli ostacoli interni.

È un argomento che occorre affrontare, non ci sono scorciatoie o modi di evitarlo. Anche in ambito finanziario, e in quello della Financial Membership in particolare, sappiamo con certezza che gli ostacoli più importanti e significativi contro cui dovrai combattere per tirare fuori il tuo potenziale ed esprimerlo al massimo sono quelli che hai dentro.

Gli ostacoli interni, per l’appunto.

Se la Mentorship finanziaria serve a darti visione e a farti acquisire l’esperienza necessaria a concepire il tuo personalissimo percorso di crescita e di vita, diventare consapevole dei tuoi ostacoli interni equivale a compiere il primo passo per iniziare a intraprenderlo, quel percorso.

Non considerare gli ostacoli interni come un aspetto di poco conto: ti assicuro che anche in questo frangente, come in ogni altro ambito di vita, è fondamentale ricordare sempre che la consapevolezza è la sola e unica chiave di svolta su cui poter fare davvero affidamento.

“Benissimo Dario, ma come faccio ad acquisire quella consapevolezza? Come faccio a riconoscere quali sono gli ostacoli interni che mi stanno impedendo di proseguire?”

Proprio come stai già iniziando a fare: ponendoti delle domande. 

best-seller

Coltivare l’arte del dubbio

Domande, domande, domande… Quando le domande sono troppe, ti sembra che i contorni della realtà possano sfumare nell’incertezza più assoluta. E questo ti fa sentire destabilizzato, perso, insicuro.

Alle persone piace poter contare su dei punti fermi e ben saldi, poter fare affidamento su delle certezze dalle fondamenta sicure.

Quella del dubbio è quindi una condizione difficile da affrontare, intrisa di punti interrogativi.

Affrontare l’incertezza in questo modo richiede una certa dose di decisione e, sopra ogni altra cosa, di coraggio. Perché la risposta ai propri quesiti potrebbe non solo essere inattesa e sconcertarti, ma persino spaventarti. Nel migliore dei casi, deluderti.

Soprattutto quando le domande che ti poni hanno a che fare con te e il tuo mondo interiore, la risposta potrebbe non piacerti, non essere lusinghiera, né renderti felice di te stesso.

Porti domande sui tuoi ostacoli interni e sui condizionamenti che ti porti dietro da sempre ti può condurre a scoperchiare qualcosa che non avresti mai avuto voglia di rivedere, ovvero tutti quei timori, quelle paure, quei blocchi e quelle insicurezze profonde che pensavi di esserti lasciato ormai alle spalle.

Non è facile.

Alcuni vivono questo specchiarsi nei propri lati più oscuri e negativi come un vero e proprio fallimento. Ti fa sentire in qualche modo sbagliato, ti porta a riconoscerti mancanze o difetti che non vorresti avere, ed è difficile accettare di non aderire a quell’immagine di sé stessi che si voleva portare avanti.

Vuoi però sapere la verità? Compiere questo passo è l’unica speranza che hai di poterci lavorare su, di comprendere meglio le tue dinamiche, di capire i tuoi meccanismi e la ragione sottesa a determinate tue risposte di fronte a ciò che ti accade nella vita. E se vuoi avere successo, in ambito finanziario e non solo, questi ostacoli interni devi tirarli fuori, uno a uno, e affrontarli senza remore.

Chi stai assecondando?

Te lo chiedo sul serio. A chi stai dando ascolto nella conduzione della tua esistenza?

È un’altra di quelle domande che, tra le tante, faresti meglio a porti.

Il punto è che quel lato oscuro che ti porti dentro non si è creato da solo. Si è costruito invece poco a poco, col tempo, mentre ascoltavi consigli e parole di quelle persone a te vicine che pensavano di saperla più lunga di te rispetto al tuo modo di essere.

Ti hanno suggerito che ciò che credevi non andasse poi così bene per te.
Ti hanno ripetuto più e più volte quali sono i valori corretti in cui credere.
Ti hanno spiegato per filo e per segno cosa è giusto aspettarsi o non aspettarsi dalla vita, in un lungo susseguirsi di cliché che hanno alimentato una visione del mondo e del futuro carica di mediocrità.

In poche parole, hanno contribuito a quel tuo lato oscuro, inculcandoti credenze e idee sul come vivere la vita che non avresti dovuto mettere in dubbio mai. Hanno così dato il proprio contributo alla creazione e sviluppo di quel programma interiore che ora, insieme a timori, insicurezze e paure, hai bisogno di scardinare sin dalle radici per poterti dire finalmente, e di nuovo, libero.

Perciò dimmi, chi stai assecondando? Da chi ti stai facendo mettere in gabbia?

Man mano che procederai in questa sistematica de-costruzione dei preconcetti che ti tengono in scacco rispetto al tuo presente, ti renderai conto che non c’è nessuno, al di fuori di te, che può aiutarti a liberarti di tutti quegli ostacoli interni che stanno intralciando il tuo passo rispetto al raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Distruggi i tuoi ostacoli interni

Lo so fin troppo bene: rispetto agli ostacoli interni, gli ostacoli esterni sono molto più facili da riconoscere e individuare, e potrebbero anche dimostrarsi di più facile risoluzione. Sono concreti e tangibili, e per questo non richiedono una particolare rielaborazione da parte tua. Al massimo, in certe situazioni potrebbe esserti utile sviluppare soft skill più raffinate come il pensiero laterale, la capacità di visione, o ancora l’intraprendenza e la voglia di fare. Niente di più. Difficile ma fattibile, no?

Gli ostacoli interni, al contrario, sono tutt’altra storia: si rivelano impegnativi, complessi, talvolta persino dolorosi. Ti spingono a riprendere in mano e riesaminare il tuo passato, le tue relazioni, le tue certezze, e infine a cercare un’interpretazione e una lettura nuove di quanto hai vissuto sino ad oggi.

L’aspetto forse ancora più difficile è l’attesa: i risultati di tanti sforzi rispetto ai tuoi ostacoli interni non sono subito evidenti e immediati, ma richiedono tempo. A livello mentale e di decisione, non tutti sono in grado di tenere duro quando il ritorno rispetto alle proprie fatiche non è immediato. È affare per pochi.

Cosa devi tenere a mente per non farti scoraggiare? Devi ricordarti di quanto sia importante seguire questa strada e lavorarci su.

Per stare bene, per coronare i tuoi successi, per realizzare qualcosa che vada oltre i consueti traguardi e che risponda alle tue aspirazioni non devi mai scordare quanto sia importante dare spazio alla tua unicità, alla tua eccezionalità. E per farvi spazio, distruggere i tuoi ostacoli diventa imprescindibile e fondamentale.

Non rinunciare alla possibilità di andare oltre i limiti che ti hanno imposto e che ti imponi. C’è sempre qualcosa di meglio che ti aspetta. E ti meriti di ottenerlo.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results