Iscriviti alla Newsletter di Dario Silvestri

Partire da zero | Il punto di partenza d’elezione

;

Partire da zero è possibile?

Lo è, sempre. In ogni singolo istante della tua vita puoi decidere di partire da zero e ricominciare tutto da capo, scoprendoti una persona nuova e inaspettata rispetto a quella che era la visione che avevi di te stesso e rispetto all’immagine che gli altri si erano abituati ad avere di te.

Credimi, è importante che tu ti fissi bene in testa questo concetto, perché la tendenza generale è convincersi invece del contrario.

Come accade? È semplice: le persone tendono ad abituarsi a vedersi in un determinato modo, a crogiolarsi nel “io sono fatto così”, a rimestare sempre gli stessi problemi e a rimanere incastrate nelle solite routine, giorno dopo giorno.

In questa particolare forma di immobilismo, queste persone iniziano a rifuggire il cambiamento e a reiterare sempre gli stessi comportamenti, e con essi tutti quei condizionamenti, limiti, vincoli e timori che l’abitudine tende a compattare insieme in un amalgama che man mano diventa impenetrabile.

Fino a che non ce la fanno più.

Fino a quando l’insoddisfazione e l’infelicità non le spingono a voler dare un taglio netto a tutto questo, a voler cambiare per forza, magari con uno di quei colpi di testa mai visti prima e che nessuno, in condizioni normali, si aspetterebbe mai.

Costruire e portare avanti quel tipo di vita è come avere sul fuoco una pentola a pressione che necessita di sfogo. Sai benissimo che così non può durare a lungo.

best-seller

Partire da zero: la doppia valenza delle tue risorse

Spesso il desiderio di partire da zero viene vissuto in modo molto differente in base a ciò che si ha, ovvero alle risorse su cui ciascuno di noi può contare.

Occorre innanzitutto puntualizzare questo: per partire da zero non occorre nulla. Partire da zero è possibile sia che tu sia ricco e carico di risorse incredibili, sia che tu non abbia proprio niente, zero, nada, quindi partendo senza alcun supporto o possibilità apparente.

Il problema è il modo in cui ciascuno di noi utilizza questa base di partenza. Ti spiego meglio.

Partire da zero per chi parte da una moltitudine incredibile di risorse viene vissuto come un incredibile rischio. Si ha l’impressione di dover rinunciare a tutto ciò che si è costruito fino a quel momento, di poter perdere tutto in un soffio.

Dall’altra, chi decide di partire da zero senza alcuna risorsa, parte da un sentimento di profonda inferiorità, sentendo di non avere alcuna possibilità e nessuna sicurezza su cui puntare per arrivare a coronare i propri traguardi.

Credimi se ti dico che tra queste due posizioni non c’è alcuna distinzione.

Chi desidera cambiare e ha reale volontà di ripartire da zero, non si lascia spaventare da nessuna delle due condizioni. Chi teme il cambiamento, invece, finisce per usare l’una o l’altra base di partenza come semplice scusa per non affrontare questa nuova sfida, per non agire.

Se desideri partire da zero, non farti frenare da questi sentimenti e pensieri spicci. Devi adottare una mentalità nuova, un mindset diverso da quello che ti ha guidato sino ad ora e che sia capace di spingerti, capace di portarti ad accogliere con coraggio le nuove sfide che, in fondo in fondo, non vedi l’ora di superare.

Qualche semplice passo

Per partire da zero, ognuno deve per forza seguire il proprio percorso, non ce n’è uno uguale per tutti. Ciascuno di noi ha le proprie peculiarità, le proprie doti e abilità, come anche le proprie predilezioni. Soprattutto, per partire da zero e da lì andare avanti e proseguire, ognuno di noi ha i propri mostri interiori da sconfiggere.

Ci sono tuttavia dei passi che possono dirsi condivisi da tutti, che ci accomunano nella nostra natura umana. Del primo ti ho già parlato, e consiste nello smettere di avere paura.

Gli altri sono altrettanto semplici ma, proprio per questo, particolarmente potenti.

Tra i più importanti, devi smettere di dare ascolto alle parole altrui e cominciare a basare le tue credenze soltanto su quello che senti dentro, lasciando da parte e prendendo le distanze rispetto a ciò che in realtà ti hanno inculcato in testa sin dalla più tenera età. In questo modo, smetterai anche di farti definire dal tuo passaggio e da quello che è stato il tuo retaggio familiare e amicale sino ad ora.

Sempre tra i passi più importanti che è quasi obbligatorio attraversare, occorre che tu cominci a fare mente locale su ciò che hai già realizzato nella tua vita. Cosa sei già stato in grado di fare? Dalle più piccole alle più grandi imprese, è fondamentale che tu riesca a mettere a fuoco i tuoi successi e ad attribuire loro il giusto valore.

Infine, non dimenticarti mai che devi creare una tua visione, definire il tuo progetto e capire qual è la specifica direzione da intraprendere. Puoi fare tutto ciò che vuoi, anche al massimo delle tue capacità, ma in mancanza di una direzione tutti i tuoi sforzi saranno compiuti a vuoto, senza alcuna efficacia.

La chiave è dentro di te

Come in ogni aspetto della tua vita, il punto è sempre e solo uno: la chiave è dentro di te.

Se opti per non compiere invece alcuno sforzo e lasciarti andare, sappi che anche questa è una scelta: la scelta di dare spazio alla debolezza e all’inerzia. Per partire da zero c’è bisogno di infondere impegno ed energia alle tue azioni, di sostituire la debolezza con la forza e di andare contro alle abitudini e agli schemi che fino a questo momento hanno guidato le tappe della tua vita.

Per partire da zero, devi essere pronto a misurarti con il nuovo e a trovare sicurezze diverse. Devi essere pronto ad arricchirti di esperienze mai provate.

Ricorda però che deve essere una decisione tua e che devi sentirtela dentro. Perché è dentro di te che puoi trovare l’unica e sola chiave capace di aprirti gli scrigni del futuro che davvero ti meriti. E devi crederci fino in fondo.

Non avere paura: datti la possibilità di partire da zero e di vivere fino in fondo l’ebbrezza di un nuovo principio.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results