Iscriviti alla Newsletter di Dario Silvestri

Relazioni sentimentali | Prendi le misure con te stesso

;

Parlare di relazioni sentimentali non è mai semplice. I punti di vista dai quali si può approfondire questa tematica sono infiniti ed è per questo importante procedere per gradi.

Innanzitutto credo sia bene specificare: quando parlo di relazioni sentimentali, mi riferisco a tutte quelle relazioni che richiedono da parte nostra un investimento emotivo di rilievo finalizzato a creare un legame di coppia con un’altra persona.

Le relazioni con gli altri sono alla base della nostra vita e sono fondamentali anche per il ruolo che giocano nell’aiutarci a definire la nostra stessa identità, che si plasma e prende forma proprio nel momento in cui ci misuriamo e confrontiamo con le persone che fanno parte della nostra quotidianità in maniera più o meno stabile.

Quando però si parla di relazioni sentimentali, la questione si fa ancora più delicata perché una volta scelto il compagno o la compagna che riteniamo facciano al caso nostro, cerchiamo di costruire con questa persona un rapporto esclusivo e intimo, non solo a livello fisico ma anche e soprattutto mentale ed emotivo. In questo senso, questo genere di attaccamento e scambio innesca tutta una serie di dinamiche molto particolari che vanno a toccarci nel profondo, sia a livello conscio che inconscio.

Per quale ragione le relazioni sentimentali sono in grado di sviluppare dinamiche così potenti? Perché ognuno di noi “sceglie chi si merita”. Ora ti spiego meglio.

best-seller

Sai chi ti meriti?

La domanda è provocatoria e non è un caso. Nel momento in cui si parla di relazioni sentimentali e della ricerca di un partner, ognuno di noi compie scelte ben precise e non sempre consapevoli. La famosa “chimica” tra due persone non è altro che una commistione potentissima tra ciò che sappiamo piacerci dell’altra persona in modo evidente e ciò che invece ci attrae dell’altro ma in maniera più profonda e istintiva, e che interessa l’inconscio, ovvero quella parte della nostra mente su cui non abbiamo alcun controllo.

Non è un caso se in certi periodi della nostra vita ci sembra di incontrare sempre le persone sbagliate, o con caratteristiche più o meno simili. Non è nemmeno un caso se altre volte abbiamo l’impressione che le nostre relazioni finiscano per seguire sempre gli stessi pattern o modelli di comportamento: è “colpa” o “merito” del nostro inconscio, capace di guidarci in determinate direzioni o che ci suggerisce una persona invece che un’altra, dando risposta a eventuali mancanze, bisogni o necessità che tenta di colmare e che noi, da parte nostra, non ci siamo mai presi la briga e il tempo di affrontare e risolvere.

È per questa ragione che trovi la persona che ti meriti, quella perfetta per combaciare con tutte quelle che sono le tue aspettative, le tue paure, i tuoi timori e i tuoi limiti più reconditi.

Proprio per questa ragione, molti di noi finiscono per ritrovarsi incastrati in relazioni poco soddisfacenti e problematiche, senza mai riuscire a trovare la quadra. Sembra quasi un circolo vizioso da cui pare impossibile poter sfuggire, vero? Eppure di possibilità che le tue relazioni sentimentali prendano una piega diversa ce ne sono, te lo assicuro. Il problema è che per coglierle devi essere pronto a metterti in gioco. Devi essere pronto a cambiare. 

Uno dei due deve cambiare

Se desideri relazioni sentimentali che funzionino, una delle soluzioni sai qual è? Il cambiamento. Uno dei due deve cambiare.

Tu.

Sì, dico davvero. Ascoltare persone che si lamentano della persona che frequentano è piuttosto noioso, talvolta persino fastidioso. Ogni volta mi devo trattenere dal domandare: che ci fai con una persona che, da come ne parli, non sembra piacerti nemmeno un po’?

Il punto è che la maggior parte delle persone, di fronte a relazioni sentimentali poco equilibrate, inizia ad addossare tutte le colpe sul partner, finendo per metterlo in croce e descriverlo come il vero colpevole. Ma colpevole di cosa?

“Se solo fosse più socievole!”, “Se solo fosse meno socievole!”, “Se solo fosse più gentile!”, “Se solo fosse puntuale!” … la lista potrebbe proseguire all’infinito. Davvero basterebbe così poco? Se così fosse, sarebbero cambiamenti di ben lieve entità e facilissimi da mettere in pratica. Di fronte a un simile lagnarsi, però, il partner in questione non può fare altro che sentirsi colpevolizzato, poco apprezzato e via via sempre più frustrato.

Non ci vuole un genio a capire che le relazioni sentimentali di questo tipo hanno poca probabilità di successo.

Per questo, quando parlo di cambiamento, mi riferisco solo ed esclusivamente al tuo. Devi metterti in discussione, tentare approcci alternativi, capire da dove derivano i tuoi bisogni e le tue mancanze, comprendere come colmarle senza necessariamente doverle riversare sull’altra persona. E questo non devi farlo per l’altro, ma per te stesso: è solo in questo modo che puoi sperare di maturare a livello emotivo e imparare a costruire relazioni sentimentali sane, soddisfacenti e appaganti a un livello più profondo e intimo.

Se ti interessa questo argomento leggi anche questo Articolo, cliccando QUI.

Relazioni sentimentali: prendi le misure con te stesso

Misurarti con te stesso prima di misurarti con l’altra persona è un passo importante ed essenziale che devi necessariamente compiere se desideri davvero creare relazioni sentimentali significative e importanti.

Nel momento in cui riesci ad affrancarti da quelli che sono tutti i tuoi limiti, condizionamenti, blocchi e timori che ti porti dietro e che sei abituato a riversare nel tuo rapporto con gli altri, allora puoi dirti veramente capace di dare il giusto valore ai tuoi rapporti affettivi. 

Quando arrivi a quel punto, scopri che trovare e attrarre proprio la persona giusta per te è possibile. Riconoscerla, a quel punto, sarà più facile di quel che pensi: sarà quella che ti darà modo di crescere interiormente; quella che, invece di frenarti, ti inciterà a fare di più; quella che, invece di mettersi in competizione con te, ti starà accanto per donarti ancora più energia.

Per arrivare a quel punto dovrai però tirare fuori coraggio, energia e decisione. Devi prendere in mano e farti carico della tua vita emotiva una volta per tutte, affrontare le tue insicurezze, accettare le tue debolezze e amarti, in tutto e per tutto, per la persona che sei. 

Renditi conto del tuo reale valore, non accontentarti. Perché ricorda: nella vita, in fondo in fondo, ottieni sempre ciò che ti meriti.

La chiave? Lottare per meritarsi di più.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results